Che cosa sono gli impianti zigomatici?

Gli impianti zigomatici sono degli impianti in titanio che vanno ad ancorarsi nelle ossa dello zigomo ai fini di supportare in modo fisso i denti protesici dell’arcata superiore.

Da quanti anni viene adottata questa tecnica?

La tecnica è utilizzata da più di 20 anni. E’ stata messa a punto in Svezia alla fine degli anni ’80 dal gruppo del prof. Branemark per poter inserire impianti in pazienti oncologici che avevano subito l’asportazione dell’osso mascellare. Oggi grazie alle tecnologie di pianificazione 3D questa metodica si e’ molto sviluppata raggiungendo risultati sicuri e stabili nel tempo.

Quale è la percentuale di successo di questa tecnica?

La percentuale di successo di questa tecnica misurata a 5 anni varia tra il 98 ed il 100%. Nella seguente tabella ho fatto una sommario di tutti gli studi più importanti sugli impianti zigomatici, pubblicati su riviste scientifiche internazionali.

L’intervento viene effettuato in anestesia locale o generale?

Dipende da numerosi variabili. L’inserimento di più impianti zigomatici nello stesso paziente richiede quasi sempre l’anestesia generale.

Quali sono i rischi legati alla tecnica degli impianti zigomatici?

E’ una tecnica chirurgica abbastanza sicura. Le complicanze più frequenti sono:
– sinusite in circa il 5-10 % dei casi
– sensibilità alterata nella zona cutanea dello zigomo in circa il 5% dei casi
Si tratta comunque di complicanze termporanee e reversibili dopo appropriata terapia medica.

Ci sono cicatrici sul viso?

Assolutamente no. Gli impianti vengono inseriti dall’interno della bocca, in quanto le ossa zigomatiche sono molto vicine ai denti.

E’ un intervento doloroso?

Il dolore post-intervento è di lieve entità, facilmente curabile con i normali antidolorifici e dura in media 1 settimana.

In quanti giorni il paziente ha i denti fissi?

I denti fissi vengono posizionati nell’arco di 12-24 ore.

Quale è il costo per posizionare di impianti zigomatici semplici o quad zygoma e tutti i denti fissi all’arcata superiore?

Il costo è variabile, dipende dalla condizione anatomica iniziale e dalla scelta protesica finale, tuttavia oscilla tra i 9.000 ed i 18.000 euro. I costi includono la procedura chirurgica di inserimento degli impianti zigomatici, la protesi provvisoria fissa da posizionarsi in circa 24 ore, e la protesi fissa definitiva da realizzarsi a distanza di 6 mesi dall’intervento.

Quale è l’alternativa agli impianti zigomatici? E quali sono gli svantaggi e gli svantaggi delle varie tecniche?

Quando l’osso al mascellare superiore è scarso o assente, le due vie percorribili per l’inserimento dei denti fissi sono:
– innesto osseo: cioè il prelievo di osso da altre parti del corpo e l’inserimento nel mascellare atrofico
– impianti zigomatici
Di seguituo uno schema che mette a confronto gli impianti zigomatici con la tecnica degli innesti ossei.

STUDIO DI COSOLA
Odontoiatria & Chirurgia
Maxillo-Facciale

via Acquaviva 4, Ruvo di Puglia (BA)

POLIMEDICA MELFI
Odontoiatria & Chirurgia
Maxillo-Facciale

via Buonarroti 35, Melfi (PZ)

P.IVA